Verifiche messa a terra - dpr 462/01

 DPR 462/01

messa a terraIl Decreto del Presidente della Repubblica  numero 462 del 2001 sancisce l’obbligo da parte di qualsiasi datore di lavoro di effettuare le verifiche periodiche dell’impianto di messa a terra della propria attività da parte di un organismo di ispezione abilitato dal Ministero delle Attività Produttive. Precisa inoltre che sono equiparati ai dipendenti i soci, apprendisti, stagisti, allievi e qualunque altra persona presti la propria opera nella suddetta attività.

 
 

I destinatari dell’obbligo

Tutti i datori di lavoro hanno l'obbligo giuridico di fare effettuare le verifiche periodiche ogni 2 o 5 anni a seconda dei casi.
In caso di inadempienza (ritardo o mancata verifica) sono previste sanzioni penali e/o civili.
La legge intende garantire la sicurezza di tutti gli ambienti di lavoro nei confronti dei rischi derivanti dall'impianto elettrico.


Periodicità delle Verifiche

Ogni 2 anni per:
- impianti di terra e di protezione contro le scariche atmosferiche siti nei locali medici, nei cantieri e nei luoghi a maggiori rischio in caso di incendio (generalmente sono considerati tali anche tutti quelli previsti del certificato prevenzione incendi);
- impianti elettrici con pericolo di esplosione;

Ogni 5 anni per:
- impianti di terra e di protezione contro le scariche atmosferiche siti in tutti gli altri ambienti.

Se desideri un preventivo o per qualsiasi informazione
clicca qui ->     contatti
 
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok